Servizi

VISITA IL SITO PER CONOSCERE
LE ULTIME NOVITÀ

www.cislservizitn.com


E' TEMPO DI ICEF !!!

Elenco documenti




NOVITA' INAS
dal 1 gennaio 2018
alcune prestazioni a pagamento
Tariffario INAS
in vigore dal 2020


www.edizionilavoro.it

27/03/2020 19:54:36

comunicati

Emergenza Coronavirus, preoccupazione altissima per la carenza di Dpi

Cgil Cisl Uil: le 70mila mascherine recuperate dalla Provincia sono una goccia. E' indispensabile attivarsi con Alto Adige e Tirolo per ottenere quantitativi sufficienti

“Comprendiamo lo sforzo che la Provincia di Trento sta facendo per recuperare i dispositivi di protezione individuale per chi lavora in prima linea a combattere l’emergenza coronavirus, ma non è ancora abbastanza. Bisogna capire che da soli non riusciamo ad andare lontani. Siamo troppo piccoli. E’ necessario trovare una partnership forte con l’Alto Adige e il Tirolo, accordi che ci permettano di ottenere quello che serve al personale sanitario di ospedali e case di riposo, soprattutto”. E’ forte la preoccupazione di Cgil Cisl Uil per la carenza dei dispositivi di protezione. “Piazza Dante ieri ha annunciato l’arrivo e la distribuzione di 70mila mascherine – dicono Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti -. E’ una goccia nel mare. Si tratta di quantità che riuscirà a coprire il fabbisogno per pochi giorni. In Alto Adige la giunta provinciale valorizzando i contatti anche delle imprese altoatesine ha recuperato 1,5milioni di mascherine. Sono altri numeri”.

Cgil Cisl Uil si stanno attivando per trovare una collaborazione con la provincia di Bolzano e il Tirolo per cercare di reperire dispositivi. Servono dispositivi di protezione del livello più alto, come ha chiarito l’Istituto superiore di sanità: di fronte a pazienti Covid servono almeno mascherine ffp2 e ffp3, non le normali mascherine chirurgiche. “Tutti i giorni le nostre categorie raccolgono la preoccupazione e l’allarme di chi è negli ospedali e nelle case di riposo a fianco di questi malati, senza dimenticare i medici di base e gli altri presidi sanitari. Non possiamo restare indifferenti così come non possiamo non ascoltare quanto ha più volte ribadito il presidente dell’Ordine dei Medici – insistono- . Se non mettiamo in sicurezza questo personale, se non lo proteggiamo adeguatamente non ne verremo mai fuori. Non è sufficiente appellarsi al senso del dovere che sta dimostrando il personale sanitario. Provincia e Apss hanno l’obbligo di fare di più, cercando collaborazioni forti per reperire i dpi adeguati sul mercato. Serve anche una regia unica per la distribuzione, che individui le priorità sul nostro territorio, rifornendo i presidi dove più alta è la necessità”.

 

Trento, 27 marzo 2020

 




quest'articolo è stato letto 91 volte

In evidenza

INAS CISL e FNP CISL
"Insieme ogni giorno"



Il Manifesto della CISL per la Nuova Europa unita e solidale


scarica il volantino in pdf


COVID-19
MODALITA' APERTURA SEDI CISL



Visualizza volantino


RILIQUIDAZIONE DELLA
PENSIONE E DEL TFS



Visualizza volantino FNP


CUNEO FISCALE


Visualizza volantino




APPROVATO
IL CODICE ETICO DELLA CISL

Il 16 dicembre 2015 il Consiglio generale nazionale ha approvato il Codice Etico della Cisl.




DOVE SIAMO



via Degasperi, 61
38123 Trento (TN)
tel. 0461 215111
fax 0461 237458

Scrivici: contatti


Visualizza CISL DEL TRENTINO in una mappa di dimensioni maggiori